Accessibilità web: ecco quali sono le caratteristiche di un sito web accessibile

titolo dell'articolo dedicato all'accessibilità

Argomenti dell'articolo

Argomento spinoso, molti di voi sicuramente non sanno di cosa sto parlando e come è successo a me tempo fa, scoprirai un mondo nuovo.

Sto parlando di accessibilità web e di come rendere un sito web accessibile anche per le persone diversamente abili.

Nel mondo ci sono moltissime persone che hanno problematiche di salute più o meno gravi impossibilitate dall’essere autonome. Molte di queste persone non possono svolgere le attività che ogni giorno normalmente svolgiamo, come utilizzare il pc o leggere una ricetta su un sito di cucina.

Al mondo queste persone sono molto di più di quelle che immagini e spesso non possono navigare su internet come facciamo noi.

Il problema è che al giorno d’oggi non tutti i siti web sono realizzati in modo da essere visualizzati e letti da tutti e questo per colpa di noi web designer. Dico colpa  nostra, includendo anche me stessa dentro al discorso, perché siamo noi, web designer quelli che hanno il compito di realizzare siti web usabili ed accessibili a tutti.

Ti sei mai chiesto come fa un ipovedente a navigare su internet? Come fa a sapere dove deve cliccare se non vede? Come fa a capire che in una foto c’è un vaso rosso o una ragazza che corre?

Queste persone sono aiutate da dei software (screen reader) che leggono ad alta voce ogni testo presente sullo schermo e ogni descrizione delle immagini, quindi, se un sito web è stato fatto bene, se è stato fatto tenendo conto di diverse caratteristiche tecniche legate all’accessibilità,  anche il non vedente potrà essere un nostro lettore e essere informato su ciò che scriviamo.

Grazie alla Legge Stanca, del 2004  è stato trattato l’argomento legato all’accessibilità: questa legge tratta le “Disposizioni per favorire l’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici”, in poche parole sono state stilate alcune caratteristiche tecniche che i siti della pubblica amministrazione devono obbligatoriamente  avere per poter permettere l’accesso anche alle persone con diversi problemi di salute.

Penso che l’accessibilità sia una caratteristica davvero importante che noi web designer dovremmo tenere sempre in considerazione ma che spesso non facciamo.

Accessibilità web: Quali sono le caratteristiche che deve avere un sito web accessibile?

Un sito web accessibile deve assolutamente avere assolutamente queste caratteristiche base:

Responsive

Un sito web accessibile deve adattarsi ad ogni dispositivo mobile e fisso (pc, smartphone e tablet). Proprio su questo argomento ho scritto un articolo, leggi l’articolo “sito web responsive, 27 milioni di motivi per averlo”

Titoli grandi

I titoli devono essere senza dubbio scritti grandi.

Colori adatti e contrastati

Utilizzare colori adatti anche per le persone daltoniche, quindi particolare attenzione ai contrasti. Ideale sarebbero scritte nere su sfondo bianco o viceversa, evitare sfumature di colore quasi tono su tono ed effetti luminosi e lampeggianti. Troppi effetti sui testi rendono difficile la lettura per chi ha forti crisi epilettiche ad esempio.

Semplice navigazione

Semplice da navigare. Il sito web deve essere di facile navigazione, con almeno uno dei 5 sensi. Una buona idea è quella di inserire le breadcrumbs sul sito, in modo che l’utente possa sapere sempre in che punto del sito si trova.

Caratteri grandi e chiari

Scritto con caratteri grossi: scegliere un font leggibile, scalabile (che si può ingrandire) e impostato abbastanza grande da poter essere letto da tutti. Bisogna fare in modo che il lettore non faccia fatica a leggere il contenuto.

Links descrittivi

Ben strutturato con link chiari e descrittivi. E’ davvero importante descrivere a che cosa rimanda il link che abbiamo sul nostro sito. Ad esempio: se vogliamo fare scaricare una guida non mettiamo la scritta Clicca qui  con il link alla guida, ma piuttosto scriviamo clicca qui per scaricare la guida su come installare wordpress e mettere il link sull’intera frase e non solo su “clicca qui”. In questo mod, lo screen reader  può leggere in modo appropriato ciò che hai scritto e la persona saprà che cliccando sul pulsante scaricherà la guida di installazione di wordpress e non chissà cosa.

Alt tag e descrizioni immagine curate

Avere immagini con l’attributo alt compilato. Lo screen reader non potendo mostrare l’immagine dovrà leggere cosa c’è scritto nell’alt text. In poche parole compilare l’alt text e inserire anche una breve descrizione dell’immagine permette all’utente di sapere cosa stai mostrando nell’immagine.

Tabelle chiare e contrastate

Se il sito ha delle tabelle, sarebbe meglio dare uno sfondo diverso ad ogni riga, alternando i colori, rendendone più facile la lettura.

Form contatti facili da compilare

I form contatti chiari e se possibile con una piccola descrizione dentro ogni campo. Ad esempio nel form contatti inserire dei piccoli suggerimenti su come compilare il campo.

Form contatti compilato
esempio di form contatti

Ecco, queste che ti ho elencato sono le caratteristiche base che dovrebbe avere un sito web per poter essere accessibile tutti anche alle persone diversamente diversamente abili.

Controlla se il tuo sito è accessibile!

Puoi testare l’accessibilità del tuo sito web visitando il sito validatore.it.

Con il mio ho ancora molto lavoro da fare, ma mi sto impegnando per renderlo del tutto accessibile.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su skype
Skype

Lascia un commento

valentina olini

Valentina Olini

Sono libera professionista, mi occupo di web design, grafica e di creare contenuti per il web. Lavoro in questo campo da più di 10 anni e dal 2012 gestisco e scrivo su greenmagazine.it, il mio progetto personale.

Seguimi su Instagram

Iscriviti alla mia newsletter

Per te in regalo uno sconto di 10Euro da utilizzare per una mia consulenza online dedicata al tuo sito web o a un tuo nuovo progetto

Altri articoli

L'hosting che ti consiglio e che utilizzo per i miei siti web

hosting migliore