Come scegliere un tema WordPress su ThemeForest

Argomenti trattati

Per realizzare un buon sito web ci vogliono delle basi solide e se utilizzi WordPress, oltre ad dover avere un buon hosting devi per forza avere un tema che ti garantisca buone prestazioni e una buona navigabilità.

In questo articolo ti spiego quali caratteristiche deve avere un buon tema WordPress e come sceglierlo se hai deciso di utilizzare un tema predefinito acquistabile su ThemeForest.

Ci sono moltissimi siti web (validissimi) che vendono temi WordPress (te ne parlerò nei prossimi articoli) e la scelta è davvero molto vasta. In questo articolo ti parlerò nello specifico di ThemeForest dove potrai acquistare temi anche a basso costo.

Perchè acquistare su ThemeForest?

Chi vende su ThemeForest solitamente non è il cugino smanettone.

Se vuoi vendere il tuo tema su themeforest devi superare un test di ingresso e il tuo tema prima di essere pubblicato verrà valutato e quotato.

Quindi tutti i venditori che realizzano temi che poi vendono su Themeforest hanno dimostrato di avere le competenze adeguate per poter offrire dei servizi di qualità.

Inoltre alcuni dei temi proposti possono essere anche molto economici. Ci sono temi validi che partono da 25$, da 59$ fino ai 1000$.

E ora che ti ho fatto questa premessa su ThemeForest, ti spiego come scegliere un tema su questa piattaforma.

Ricorda, quello che ti dirò tra poco sono pamatri base che si possono applicare anche ad altri temi su altri siti web.

Come scegliere un buon tema su Themeforest.

1. Pensa al progetto che vuoi realizzare

Per prima cosa cerca di fare mente locale. Cosa vuoi realizzare? Un blog, un sito web aziendale, un magazine, un e-commerce, un landing page?

Quando hai le idee chiare vai su Themeforest e sfoglia il loro vastissimo catalogo cercando per categoria.

Quindi, per prima cosa: pensa alla struttura che dovrà avere il sito che vuoi realizzare.

Se sarà un magazine avrà sicuramente una struttura differente da una un semplice blog o sito aziendale. Quindi, naviga tra le categorie e fatti un’idea della struttura che vorresti avere, scarta i temi che non vanno bene per realizzare il tuo progetto.

2. Pensa allo stile

Se il tema supporta un page builder puoi anche non scegliere un tema che ci avvicini ai tuoi gusti estetici, privilegiando la struttura. Con un page builder potrai facilmente modificare lo stile, invece se il tema non offre molte personalizzazioni estetiche e non conosci bene il css, ti conviene scegliere un tema che si avvicini anche esteticamente (colori, fonts ecc) all’idea di sito che vorresti realizzare.

3. Controlla se il tema supporta page builder o solo widget.

Il tema che ti piace ha dietro un page builder o lavora tramite widget?

Se il tema è compatibile con theme builder (Elementor, Bakery, Divi..) hai la possibilità di modificare le pagine che non ti piacciono. Se il tuo tema lavora solo con widget è più difficle avere una struttura diversa da quella proposta nelle demo a meno che tu non sia esperto.

Scegli in base alle tue capacità (ecco perchè consiglio sempre di avere conoscenze approfondite (leggi “starter kit per web designer”)

4. Controlla la data di pubblicazione del tema

ThemeForest è online da decenni, quindi moltissimi temi proposti sono davvero vecchi.

Se il tema è stato realizzato e pubblicato diversi anni fa è possibile che abbia delle incompatibilità o che non venga più aggiornato. Quindi oltre a guardare la sua data di pubblicazione, controlla sempre la data dell’ ultimo aggiornamento.

Se è un tema realizzato alcuni anni fa, ma viene aggiornato continuamente (anche nell’ultimo periodo), può andare bene.

Se è stato pubblicato doversi anni fa e non viene aggiornato da molto tempo non tenerlo in considerazione.

5. Leggi i commenti e le richieste di assistenza da parte degli utenti

Nel tab “commenti” troverai feedback positivi e negativi e nel tab “support” potrai leggere le domande di chi ha dei problemi con il tema e le relative risposte dei programmatori che lo hanno realizzato.

Fai molta attenzione al tempo che impiegano i programmatori a rispondere alle domande di assistenza.

Solitamente chi vende temi offre un minimo di assistenza (6 mesi o più).

Chi non risponde alle domande di assistenza pubbliche, neppure reindirizzando gli utenti su altre piattaforme, vuol dire che non segue più il tema e di conseguenza puoi anche scartarlo.

6. Recensioni e acquisti

Leggi le recensioni e fai attenzione alla quantità di volte che è stato acquistato.

Se un tema è recente avrà meno recensioni, meno valutazioni e anche meno problemi riscontrati dagli utenti.

Più un tema è “vecchio”, maggiori problemi e incompatibilità saranno state riscontrate negli anni e nello stesso tempo è possibile sia stato maggiormente perfezionato.

7. Il tema è responsive?

Ormai lo sono praticamente tutti ma controlla sempre questa opzione.

8.Controlla la compatibilità con altri servizi

C’è la possibilità che il tuo sito sarà multilingua? Allora controlla che sia compatibile con WPML e altri plug-in,

C’è la possibilità che il tuo sito si trasformi in un e-commerce? Controlla che sia compatibile con WooCommerce…

Devi inserire un calendario eventi? Controlla che sia compatibile con Events Calendar o altri plugin simili.

Insomma prima di scegliere valuta il progetto interamente, a cosa servirà? Che funzionalità dovrà avere? Come le implementerò? e poi scegli.

9. Nel tema sono incluse tutte le funzionalità mostrate?

Non ti fare ingannare dalla confezione. Cerca di capire se tutte le funzionalità mostrate sono incluse nel tema o se devi acquistare ulteriori plugin per realizzare il sito che ti viene mostrato.

10. Sei ancora indeciso su quale tema acquistare?

Se hai dubbi valuta se acquistare un multipurpose, cioè un tema con diversi template per diverse tipologie di sito. Questa scelta va a discapito dell’originalità del tuo sito, a meno che tu non lo personalizzi davvero bene.

Avada, forse il più conosciuto multipurpose è ha oltre un milione di installazioni. Dietro di lui ormai c’è un team che lavora quasi interamente in funzione di questo tema. Assistenza ottima, tema ottimo ma siti tutti uguali se non personalizzati nel modo giusto.

Ricorda, un sito deve essere originale, quindi inizialmente va bene partire da una base fatta ma poi cerca di passare a qualcosa di più esclusivo.

Oppure, acquista un tema modificabile con un page builder (come Elementor) che ti permette di personalizzare totalmente il tuo sito web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *