Come creare un logo. Quali sono le caratteristiche di un logo di successo?

Oggi voglio parlarti di loghi e di come sia importante la scelta del simbolo  che ti rappresenterà.

Proprio per questo motivo, per me è stato molto difficile arrivare ad una soluzione che mi rappresentasse fino in fondo.

Ma partiamo dal principio..

Solitamente chi ha bisogno di un logo si rivolge ad un professionista come me che valuta, insieme al cliente, diversi fattori per dare vita al logo vero e proprio.

Il logo può essere formato da un logotipo, cioè da parole, come per esempio Coca Cola o Asus , da un pittogramma, cioè da un simbolo che rappresenta  fedelmente l’attività dell’azienda o da un ideogramma, segno di pura invenzione che non deve per forza rappresentare fedelmente  l’attività dell’azienda, come per esempio la mela morsicata di Apple.

Esistono anche monogrammi, cioè lettere sovrapposizionate, come per  Chanel o Luis Vuitton, o gli acronimi come H&M, dove H e M sono le iniziali dei due fondatori.

Alcune aziende invece usano delle mascotte, come per esempio KFC oppure diagrammi, cioè segni distintivi. Hai presente il baffo della Nike? Riconosceresti un paio di Nike anche senza leggere la scritta vero? La riconosci grazie al simbolo, non reale ma che ti riporta subito all’azienda produttrice.

Ora che conosci le varie tipologie di logo è giusto sapere quali sono le sue caratteristiche.

Come puoi vedere qui sotto, ho applicato il mio logo ad una tazza.

Sicuramente stai dicendo tra te e te, Valentina è così egocentrica da stamparsi una borsa col suo logo o la tazza per la colazione sponsorizzata? A parte che ne sarei capace 🙂  ma in realtà, ho creato queste due immagini, si sono due fotomontaggi, per farti capire che un logo deve avere una grande, grandissima caratteristica, la versatilità.

Se devi creare un logo per te o per un cliente pensa sempre in grande.

Pensa se un giorno la tua azienda diventasse un colosso, ma anche senza esagerare, pensa se un giorno avessi  necessità di creare dei gadget da regalare. Il tuo logo sarebbe all’altezza per la stampa su supporti diversi?

Regola n°1: versatilità.

Un logo deve essere adatto per diversi usi, non per forza digitali.

Immaginalo su magliette, cappellini, manifesti, tazze  o penne.

Regola n°2: il logo deve rappresentarti

Che tu abbia una azienda o tu sia come me un libero professionista, devi avere un logo che ti rappresenti.

Col mio logo, al di la dei gusti personali, ho voluto far trasparire la mia creatività. Sono un grafico no? Volevo che il mio logo fosse semplice ma particolare. A colpo d’occhio puoi riconoscerlo tra mille. Semplice ma creativo, con un tocco di femminilità.

Regola n°3: particolarità.

Il logo può essere dettagliato ma, non esagerare!

Ritorniamo al punto 1. Se un logo è scritto troppo sottile o molto dettagliato, rischi che perda un po’ della sua bellezza nel caso dovessi utilizzarlo in piccolo. Valuta questo punto, è molto importante.

Regola n°4: colore!

Scegli i colori che ti rappresentano.

E’ una scelta molto importante. Ci sono delle regole psicologiche molto interessanti sulla scelta dei colori sul web.

Qualche esempio?

Il blu dona fiducia, tranquillità e sicurezza a chi lo guarda.

Il rosso è un colore eccitante che dona energia, mentre il giallo corrisponde all’ottimismo.

Hai fatto caso che le aziende che creano bevande energetiche per lo sport usano colori fluo? Il Gatorade dona energia no? E lo fa anche con i colori del suo packaging e del prodotto vero e proprio.

Regola n°5: Pensa al tuo logo anche in negativo.

Crea sempre una versione in negativo che andrà su sfondo nero. Se il tuo logo ha scritte nere su sfondo bianco, prevedi anche una versione con sfondo nero e scritte bianche.

Regola n°6: Crea un logo senza tempo.

Se la tua attività, come mi auguro, durerà negli anni, il suo logo vivrà a lungo con lei. Crea un logo che abbia uno stile che possa protrarsi nel tempo. Pensa alla Coca Cola, il logo è praticamente lo stesso dal 1985.

Queste che ti ho elencato sono forse le caratteristiche principali che deve avere un logo. Che tu sia un imprenditore, che tu voglia aprire una azienda o che tu sia un grafico, tieni conto di questi fattori.

Trascurarne anche solo uno potrebbe rendere vano tutto il lavoro e dover rifare tutto dopo anni.

Se invece non sai coma fare e ti serve una persona che ti aiuti per la creazione del tuo nuovo logo, rivolgiti a me!

Clicca qui per scrivermi una email!

Iscriviti alla mia newsletter

in regalo per te il planner mensile per il tuo calendario editoriale

Condividi sui social

Altri articoli